incontinenza mentale.

Soffro di incontinenza mentale, a tratti peggiorata da insofferenza nei confronti dei limiti autoimposti.

Mi trovo ultimamente a dover gestire uno strano fatto: una determinata cerchia di persone che singolarmente possono valere, ma in gruppo tendono ad annullarsi a vicenda. può esistere un tale assunto (o assurdo)? io dico sì.

Ho un gruppo di amiche, quelle che storicamente sono considerate “le amiche”, che continuano ossessivamente a farsi paladine dell’uscire comune. poi c’è l’uscire comune, che diventa una specie di tracciato piatto, perché ognuna ha troppo paura di essere giudicata dalle altre partecipanti al gioco per potersi sbilanciare. e allora io torno a casa e mi chiedo e quindi?.

perché il tempo è prezioso, preziosissimo.

e io ho la presunzione che il risultato dell’investire il tempo con chi scegli debba essere un quid, un qualcosa, un byte in più che ti vada a riempire piacevolmente l’hard disk.

Mi trovo ad essere aspramente vituperata per questo, una guastafeste che mina alla sopravvivenza del club delle Piccole Donne. Sarà che son sempre stata più un piccolo uomo, ma a me di piccolo pare ci sia soltanto l’ipocrisia che avevamo quando da bambini invitavamo anche le stronze compagne ai compleanni, perché anche se le odiavamo bisognava invitarle.

Solo che l’idea a trent’anni di fare lo stesso ragionamento che facevi a tredici, a me onestamente inquieta.

Io con i miei piccoli amichetti che amavo facevo meravigliosi Pisa Party, così ribattezzati in onore di un’orribile lampada pendente con le fattezze della Torre alta circa quanto noi, che diventata il faro attorno cui le nostre anime di piccoli naviganti si radunavano per ridere e mangiare finché non tornava mattina.

Ecco, avrei voglia di uno di quei momenti lì, in cui si sta tutti a ridere e mangiare, con la certezza che, anche se la lampada brillava di una luce fioca, c’erano i nostri occhi scintillanti a fare il resto.

Advertisements
Tagged , , , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: