Fragilità.

Mi hai fatto pensare a questo, mentre quasi dondolavi in quel pigiamino così grande per la te che sei ora.

Vederti dopo anni, in un posto così pulito e scostante, tu così piccina e magra, che mi racconti di come sia difficile ricominciare dopo che ti sei chiesta cosa sia davvero ciò che hai, che hai il coraggio di analisi lucide e severe, strappandomi un sorriso orgoglioso quando mi dici che solo Lui – il Mio, lui – ha fatto qualcosa, ha ascoltato la domanda che urlavi disperata nelle menti delle persone.

Le maree di quelle spiagge sarde ci hanno portato molto al largo, amica mia. Hanno costruito continenti tra di noi, ma poi arriva una piena e ci si ritrova di nuovo sedute vicine, in un tramonto dorato, sedute in mezzo ai gigli selvatici.

 

Advertisements
Tagged , , ,

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: